Home    Lista RSU    Guida Sindacale    Accordi Importanti    Indici Tematici    Storico    Contattaci    Iscriviti    Sindacati    Ricerca

Da: Occupazione, forza lavoro, scorpori, trasferimenti; Sede di Vimercate; Sedi di Milano e Segrate

Trasferimenti da Vimercate a Cesano Boscone e Segrate

Richieste delle RSU del 2/9/2008:

A seguito della comunicazione di AssoLombarda dell'1 settembre 2008 riguardante i trasferimenti da Vimercate a Segrate e Cesano, le scriventi RSU, anche in considerazione dell'impatto logistico e organizzativo che tali trasferimenti determineranno sulle sedi di Milano, chiedono un incontro urgente per avere le seguenti informazioni:

  1. quali sono, nel dettaglio, i reparti oggetto del trasferimento unitamente alla sede di destinazione (Cesano/Segrate);
  2. una migliore tempificazione dei trasferimenti;
  3. dove saranno collocati i lavoratori trasferiti con particolare riferimento alla sede di Segrate;
  4. in considerazione di un incremento occupazionale pari a circa il 20% della popolazione di Segrate, come saranno risolti i problemi logistici e organizzativi che ne conseguono (scrivanie, armadietti, cassettiere, sovraffollamento degli spazi, incremento degli utenti della mensa, ecc ...);
  5. quali iniziative IBM intende intraprendere in considerazione dei disagi cui andranno incontro i colleghi trasferiti, con particolare riferimento ai mezzi di trasporto e all'utilizzo di contratti di telelavoro.

In attesa di un cenno di riscontro, ringrazio dell'attenzione e della collaborazione.

Richieste delle RSU di Milano e Segrate del 3/9/2008:

Con riferimento all'incontro richiesto con la mail qui allegata, alla richiesta d'incontro avanzata dalla FIOM-CGIL e alla disponibilitÓ manifestata con la successiva comunicazione a firma di AssoLombarda, la scrivente R.S.U. chiede di essere sentita separatamente in sede aziendale nel primo pomeriggio del medesimo 12 settembre 2008.

Tale richiesta Ŕ motivata dalla specificitÓ delle informazioni richieste che sono prevalentemente riconducibili alla possibilitÓ di ben valutare le conseguenze logistiche e organizzative derivanti da un incremento occupazionale importante della sede di Segrate, oltre che dalle iniziative finalizzate a limitare i disagi che il trasferimento comporterÓ per molti lavoratori.

In attesa di un cenno di riscontro, ringrazio dell'attenzione e della collaborazione.

Documentazione:

01/09/2008