Home    Lista RSU    Guida Sindacale    Accordi Importanti    Indici Tematici    Storico    Contattaci    Iscriviti    Sindacati    Ricerca

Da: Politica aziendale e risultati economici; Gruppo IBM Italia; Formazione e addestramento; Diritti sindacali e dei lavoratori; Governo e Parlamento italiani

Osservatorio Paritetico Aziendale

2 ottobre 2008

Il giorno 2 ottobre 2008 si è riunito l'Osservatorio Paritetico Aziendale chiesto dal coordinamento delle RSU IBM per ricevere delle risposte chiare sull'andamento del business e dell'occupazione in IBM Italia

In particolare mettiamo in evidenza i seguenti punti che sono emersi dall'incontro:

  1. La situazione internazionale ed europea caratterizzata da un andamento in "decrescita". I risultati economici di IBM sono, seppur altalenanti, tuttavia positivi. L'azienda non ha perso quote di mercato, pur in presenza di un mercato italiano discontinuo.
  2. IBM sta investendo in risorse SAP in quanto la domanda è in crescita.
  3. Il progetto che ha visto la creazione del reparto "remissioning/reskilling" in ambito GBS, terminerà entro la fine dell'anno, con il relativo reinserimento dei lavoratori nei loro reparti di origine o in altri eventualmente da definirsi

In merito alla nostra domanda riguardante possibili future riorganizzazioni aziendali, la risposta è stata che "la presenza economica, commerciale ed occupazionale di IBM nel nostro Paese non è in discussione"

I punti che abbiamo appena illustrato rappresentano una sintesi delle risposte alle domande che abbiamo presentato all'azienda e che potete visionare all'indirizzo www.rsuibm.org/2008o02.htm

Il Coordinamento Nazionale giudica le risposte aziendali insufficienti ed evasive, per quanto riguarda la situazione del mercato dell'IBM Italia e riguardo ad ipotesi di possibili riorganizzazioni societarie, in riferimento all'attuale preoccupante situazione finanziaria internazionale.

Riteniamo insufficiente il livello delle informazioni fornito dall'azienda, soprattutto sulle questioni strategiche e di prospettiva; tale atteggiamento aziendale risulta peraltro in contrasto con quanto previsto dalla vigente disciplina contrattuale in tema di "Osservatorio Paritetico", e cioè:

  1. Analisi della struttura e delle tendenze dei mercati su cui opera l'azienda
  2. Strategie industriali, anche con riferimento a eventuali modifiche organizzative
  3. Andamento occupazionale

Anche di questo punto avremo modo di parlare nel corso dell'incontro al Ministero dello Sviluppo Economico previsto per il prossimo 14 ottobre.

3 ottobre 2008

COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE RSUIBM ITALIA

FIM FIOM UILM