Home    Lista RSU    Guida Sindacale    Accordi Importanti    Indici Tematici    Storico    Contattaci    Iscriviti    Sindacati    Ricerca

Da: Forum

Navigando Navigando

di F.Fiaccadori

Navigando navigando sul sito della Rsu IBM mi sono imbattuto nel documento Criteri di gestione delle pagine web delle RSU di IBM Italia su cui non concordo appieno nell'analisi del risequestro dei ritmi che riporto di seguito.

Risequestro dei ritmi: all'inizio web colpiva perchŔ a differenza del cinema e della televisione e a somiglianza del giornale e del libro lasciava all'utente la piena gestione dei ritmi delle schermate; con l'avvento di prodotti come Java e simili si torna ad avere ritmi imposti dall'emettitore (strisce che viaggiano da tutte le parti, spesso fastidiosissime e di lettura faticosa); ci si allontana nuovamente dal modello della carta stampata (che presuppone un utente piu' autonomo nelle scelte) e ci si riavvicina al modello televisivo dell'utente passivo, quando non catatonico.

Ritengo che sia riduttivo considerare l'avvento di prodotti come java e affini come strumenti atti a re-imporre un flusso unidirezionale e eterodiretto dell'informazione. Mi pare che si sia considerato solo l'aspetto grafico-superficiale delle animazioni nei siti web su cui concordo nel considerarli eccessivi, inutili e spesso di cattivo gusto.

La novitÓ principale dell'introduzione di tecnologia come java, php ed altri linguaggi nel web Ŕ quello di aver trasformato le pagine web da statiche a dinamiche: questo ha permesso a milioni di utenti di interagire nella rete senza avere conoscenze tecniche di html, senza dover conoscere il funzionamento di un web server eccetera. Con la tecnologia degli application server e linguaggi tipo jsp o php o asp Ŕ possibile scrivere in una finestra e vedere pubblicato il proprio contenuto senza dover conoscere quel linguaggio e quella tecnologia. Penso che seppur nella confusione generale i forum e, pi¨ ancora, i blog siano una forma autentica di comunicazione multidirezionale, nonostante anche nel web il flusso principale dell'informazione sia ancora ben saldo nelle mani di pochi soggetti. Inoltre questo tipo di tecnologia permette una serie innumerevole di servizi - dalla posta su internet fino ai word processor in rete - senza aver bisogno di prodotti installati sul proprio computer.

Quanto all'attualismo della maggior parte dei siti, occorre sottolineare che proprio i blog hanno una struttura "a diario" dove la dimensione temporale Ŕ ben evidente. E trovo naturale mettere in evidenza la novitÓ, perchŔ si presuppone che il lettore abituale del sito abbia giÓ letto il resto. D'altronde questo avviene anche sulle pagine del sito della RSU IBM dal momento che la notizia o comunicazione d'apertura della prima pagina Ŕ generalmente quella pi¨ recente.